Uomini di chat

Oggi ho postato questo come commento in risposta ad uno che commentava seriamente un mio commento ironicosarcasticocinico su un altro blog.

Ho pensato che magari metterlo sul mio blog poteva essere una buona idea..  

Ho frequentato le chat x un tot (ho smesso perché ho saziato la mia curiosità)- credo siano una fonte inestimabile di personalità più disparate. Anche il libercolo di Eric Berne mi ha aiutata, devo ammetterlo.. Nel corso degli anni ho trovato diversi tipi di ultra 40enni.

– I separati, che ti ammorbano cercando di affrontare temi esistenzialisti, che la buttano sull’amore, la compassione e quant’altro. Sono stati cornificati (questo qui ci vuol poco a capire perché) e via dicendo. Psicolabili. Una volta ho portato uno a passare due giorni in una beauty farm prima di incontrarmi. (OK lo ammetto sono una carogna ad aver giocato con delle persone.. ma alla fine l’ho fatto per capire meglio come conportarmi). E’ arrivato con un vestito stile prima comunione, giacca color carta da zucchero (un vomito), pantaloni grigi, panciotto (PANCIOTTO ZIO CANE!!), camicia bianca damascata (tipo le tende anni ‘80 o le tovaglie delle feste) e scarpe marroni. Con tanto di striscia di pelle irritata tra le sopracciglia perché s’era fatto fare la ceretta. Pelle lucida di crema post pulizia del viso (mi ero lamentata di uno che invece era l’ispiratore della pubblicità di quei cerotti contro i punti neri, uno schifo pazzesco). Però son brava, quando faccio ste cose la cena la pago io. E’ un po’ pagare lo spettacolo al quale assisto in prima fila.

I single incalliti, che in genere la buttano sul sesso, guepiere, tacco alto, amanti del reggicalze, che vogliono la donna tipo trash movie con Buzzanca. La porcona che veste come un manichino di la perla e si fa fare i capelli dalla parrucchiera di 82 anni che le mette i bigodini diametro 1,5 e ha la personalità e la serietà di una cagna in calore

Quelli felicemente sposati, che cercano l’avventura, dichiarano di amare la moglie e lo dimostrano con i messaggi ultraspinti che mandano. Come se internet fosse un marciapiede (questi erano i miei preferiti su cui sfogarmi dopo una riunione di lavoro pesante, dove non potevi mandare a cagare il guru di turno sennò rischiavi il posto e dovevi trovare alla svelta qualcuno da sacrificare per la giusta causa) e le donne in chat le sue puttane. Però avendo già pagato l’iscrizione alla community (cosa aberrante, visto che tanto quelle gratis sono ugualmente poco serie e poco attendibili) credono di aver già pagato in qualche modo il tuo pappone. Di questi mi spiace soprattutto x le mogli ignare a casa che magari si sbattono a lavorare, far la spesa e fargli trovare il piatto pronto mentre lui ha fatto il pirla su internet con le ragazzine o magari ha importunato le 30enni, più sveglie e con esperienza, sperando di provare robe tipo bondage e maso, che non si sognerebbero mai di fare con la moglie, icona di santità. Poveri imbecilli. (son monogama e predicatrice della monogamia, se potessi butterei nelle malebolgie tutti i traditori, come sarebbe giusto che fosse)

I relitti umani. Quelli che non se li caga nessuno, gli psicopatici. Che chissà com’è su internet sembrano moltiplicarsi. Son quelli che ci credono e ti riempiono di frasi sconnesse, cercano confronto, conforto (e se non gli dici ciò che vogliono sentirsi dire si incazzano pure). Però su questi ho sempre evitato di infierire.

Delle sottocategorie poi ne parlerei pure ma magari un’altra volta……

 

buona serata

c.

Uomini di chatultima modifica: 2007-07-04T18:10:38+02:00da coccy.coccy
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Uomini di chat

  1. Cara Coccy se tu chattassi con le donne…
    1_ sposate e fidanzate… chattano per passare il tempo la noia è una brutta casa, e le filippiche sulla fedeltà sono una costante… IPOCRITE!

    2_ libere… chattano (non si capisce perchè) ma la certezza è che la prima cosa che fanno è precisare che: …. non escono con quelli conosciuti in chat… non mandano foto… e non danno cell… ….no comment

Lascia un commento